AFFRONTARE IL CAMBIAMENTO – Cos’è e come affrontarlo

L’argomento del cambiamento mi sta molto a cuore, ormai lo avete capito. Questo perché il cambiamento è il fulcro della vita di ogni essere umano, è la fonte da cui traiamo ogni insegnamento e attraverso cui ci possiamo evolvere.

Il cambiamento avviene sempre, in ogni istante della nostra vita. Anche ora qualche cosa sta cambiando dentro e fuori di te.

Non possiamo fermare il mondo e non possiamo essere un fotogramma che si blocca nell’istante in cui è stato immortalato, noi no siamo quella fotografia che ci piace tanto, perché un’istante dopo averla scattata siamo già differenti, NOI SIAMO MOLTO DI PIU’.

Nasciamo per affrontare il cambiamento ma spesso ci lasciamo condizionare da stereotipi, credenze o pensieri che ci vorrebbero fermi nell’istante in cui ci vediamo più belli, e spesso il nostro più belli è solo fisico o solo di conoscenza difficilmente è siamo già belli,  ci dimentichiamo di essere un tutt’uno di corpo, mente ed emozioni ed è impossibile che tutto ciò rimanga immobile.

Che cosa è il cambiamento?

IL CAMBIAMENTO E’: 

  • COSTANTE: perché l’universo è in continuo movimento, nulla è fermo, come possiamo pensare di esserlo noi?
  • NECESSARIO: perché ci aiuta ad evolverci nel modo che più desideriamo, e non rimanere nella trappola dell’immobilità distruttiva che si trasforma in stress a lungo andare.
  • IMPREVEDIBILE: perché non possiamo mai sapere come avviene anche se lo abbiamo pianificato nei minimi particolari, è utile imparare ad accogliere ciò che arriva, quando arriva. Anche se è molto difficile chiediti sempre che cosa hai imparato da questo cambiamento.

Rappresenta qualche cosa che noi tutte vogliamo ma quando ci troviamo ad affrontarlo abbiamo una paura blu. Il più delle volte scappiamo via e la frustrazione fa brutti scherzi. Quando ci troviamo alle prese con un cambiamento il nostro corpo mette in atto un mutamento. Potrebbe gonfiarsi, rifiutare il cibo, provocare dei dolori sulla colonna portante (schiena o collo), forti cefalee, pensieri ridondanti, portarci difficoltà nel movimento e molto altro ancora… tutto ciò perché abbiamo paura che la trasformazione avvenga.

“non è vero ho lottato tanto perché tutto cambiasse, non è possibile che sia io stessa a limitarmi!”

Certo questa frase l’abbiamo detta tutti e l’ho detta anche io ma in realtà l’auto-sabotaggio quando affrontiamo il cambiamento, è dietro l’angolo.

Basta una persona che ci critichi, l’idea che prima era meglio o qualsiasi altro pensiero depotenziante perché ognuna di noi metta in atto il proprio insuccesso per poi poter dire:“lo sapevo che io non sarei riuscita a farlo, sono sfortunata” o qualsiasi altra frase che giustifichi la resa,. Ma la cosa che non abbiamo tenuto presente è che comunque in noi un cambiamento è avvenuto. Non avendolo accolto si è palesato in una forma che spesso ci infastidisce. Come potrebbe essere appunto: la pancia gonfia, mal di schiena, male al collo, irascibilità, spossatezza… (se non lo hai fatto leggi l’articolo https://graziagreppi.com/cambiare/ per approfondire)

Ora è chiaro che è inutile resistere al cambiamento?

Dobbiamo alleggerire il peso che ci portiamo dal passato e cercare di capire quando il cambiamento può avvenire e come affrontarlo.

Arriva il Cambiamento: esso avviene, come abbiamo già detto, tutti i secondi della nostra vita. Ma spesso non lo notiamo, come non vediamo un bambino che cresce se lo abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni. Proviamo ad osservare cosa c’è in noi di diverso dall’ultima immagine che abbiamo di noi stesse?

Fatto cìò, che non è per nulla facile, proviamo a definire cosa vuole la nostra donna di ora e cerchiamo di rispettarlo.

Ipotizziamo di aver sempre sognato di vivere in città in mezzo a mille comodità, alla movida e al divertimento. Sono passati degli anni e ora possiamo finalmente comprare quella casetta che abbiamo sognato per anni. Ma una volta lì ci accorgiamo che noi siamo cambiate, anzi non ce ne accorgiamo, siamo solo infastidite da tutto ciò che pensavamo di apprezzare. A questo punto scatta la tragedia del cambiamento: “lo sapevo, dovevo restare dove ero”. Parte la frustrazione e il malessere che si porta con se mille conseguenze.

Il consiglio che ti do è di riflettere molto bene se il cambiamento che stai apportando al tuo stile di vita va a braccetto con la tua nuova TE STESSA. Se non è così lascia stare e valuta soluzioni più consone a te in questo momento della tua vita, accetta di essere cambiata.

COME AFFRONTARE IL CAMBIAMENTO?

Come sempre cerco di semplificare il mio ragionamento e darti dei suggerimenti pratici.

  1. Impara ad osservare te stessa nell’attimo presente e non restare intrappolata nel ricordo della te stessa di un tempo, quella non c’è più. E se la tua immagine attuale non ti piace, inizia da lì il tuo nuovo cambiamento, non per tornare indietro ma per andare avanti.
  2. Non ascoltare nessuno e ascolta tutti. Ovvero ascolta pure il parere di tutti ma poi fai i conti di ciò che vuoi veramente tu. Fermati ad ascoltare il tuo pensiero, oppure cammina all’aria aperta e chiarisci a te stessa cosa stai cercando, oppure fatti aiutare ca un counselor. 
  3. Se ti prende lo sconforto fatti un bel pianto liberatorio o se preferisci una risata con te stessa. In entrambi i casi il tuo corpo si libererà, e se nessuna delle due reazioni ti viene naturale, vai all’aria aperta e urla più che puoi. La natura è sempre pronta ad aiutarci senza chiederci nulla in cambio.
  4. Concediti tempo per accettare che qualche cosa è cambiato. Il tempo è un gran consigliere e ti offre la visione chiara delle cose, così come devono essere, la fretta ti metterà sempre su una strada sbagliata.

I cambiamenti possono essere voluti oppure avvenire nostro malgrado. In ogni caso dobbiamo affrontare il cambiamento e andare oltre.

Ti lascio il link a qualche articolo che ho scritto in precedenza che magari ti può aiutare in alcune situazioni che non hai voluto ma ti sono capitate tuo malgrado. Per imparare ad accogliere con amore il fatto che qualcuno a te caro decida di tagliare il cordone e affrontare il suo nuovo percorso, oppure nel caso in cui il tuo cambiamento inaspettato sia dovuto alla perdita di una persona cara.

In tutti gli altri casi tirati su le maniche e crea la tua nuova strategia, costruisci la tua strada e non lasciare che essa si fossilizzi in ciò che era un tempo. Evolversi è fondamentale, dobbiamo sempre essere orgogliose di noi stesse, dobbiamo crescere per il nostro bene.

Alcuni consigli per affrontare il cambiamento aiutandoti con la natura e i rimedi del Dottor Bach li trovi cliccando sul mio articolo: “fiori di Bach per il cambiamento” . Se hai difficoltà a riconoscere i tuoi fiori o hai dubbi su come assumerli, contattami.

Ora riparti per il tuo viaggio e affronta la nuova giornata con il meglio di te stessa. Cerca di non cadere nel pensiero negativo, affronta il tuo cambiamento sia esso affettivo, emotivo, fisico, lavorativo, di casa, di sesso o quello che credi giusto per te…sempre con il sorriso sulle labbra, e se ora non stai sorridendo fermati un attimo e fallo, ascolta quanto fa bene a tutta te stessa.

SORRIDI

Il cambiamento non è mai doloroso, solo la resistenza al cambiamento lo è.

Buddha

Buon viaggio alla ricerca di te stessa.

Grazia Greppi

Counselor Naturopatico

2 commenti su “AFFRONTARE IL CAMBIAMENTO – Cos’è e come affrontarlo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.