LIBRI NEL BOSCO – Quando leggere è un piacere

Ho sempre creduto molto nel prestito dei libri, nella rinascita di storie impolverate, nella curiosità di nuovi occhi che leggono libri ormai dimenticati.

Un tempo, ho sentito la storia di un libro che viaggiava. Ogni persona che lo trovava lo leggeva, lasciava un commento scritto e poi lo lasciava su un treno, sperando che un nuovo avventore lo trovasse.

Ho spesso sognato di essere io a trovare un libro viaggiatore, ma non mi è mai successo. Allora mi sono immaginata le fantastiche avventure che questi libri facevano, gli odori che sentivano e la gente che conoscevano, così ho iniziato a lasciare libri che amavo sui treni.

Mi ero scordata questa avventura che è successa molto tempo fa.

Fino a qualche giorno fa, quando in una gita in un bosco mi è tornata in mente.  Questo è accaduto ad un certo punto quando sul mio percorso ho trovato una casetta in legno con scritto “prendi un libro, lascia un libro”.

La gioia che mi ha dato quella piccola casetta per libri nel bosco è stata immensa. Avrei voluto prendere un libro ma non ne avevo uno da lasciare, così mi sono ripromessa di tornare per uno scambio.

Leggere fa bene all’anima, anche se troppo spesso disimpariamo a farlo, non abbiamo voglia e tempo per perderci in un racconto, in un saggio, in un romanzo…

(a proposito di benessere dell’anima, avete letto l’articolo sul detox emozionale?)

Perché leggere? 

Leggere dal mio punto di vista è fondamentale perchè apre la mente, allarga gli orizzonti e aiuta a superare la paura del vuoto.

Spesso le persone dicono “non mi piace leggere”. Un tempo io ero una di queste! Ma non sanno che leggere ha molti effetti positivi per il nostro organismo.

Leggere è un allenamento, che aiuta i bambini e gli adulti a mantenere il cervello allenato.

E’ importante ad esempio iniziare a leggere libri ai bambini fin dalla primissima età.

E i benefici proseguono anche crescendo, attraverso letture più mature.

Certo un libro di carta ha un fascino maggiore che un ebook ma se si è in viaggio il secondo permette di alleggerire il peso della valigia e non rimanere senza libri.

I 5 vantaggi di leggere, dal mio punto di vista sono:

  1. Vivere molte avventure anche senza essere coinvolti con il corpo.

Il corpo non vivrà realmente la situazione raccontata ma la mente si…e cosa succede? Quando la mente vive qualche cosa anche tutto il resto di noi ne giova.

  1. Viaggiare Gratis

Possiamo viaggiare per mari e per monti, per terre lontane, per spazi incantati o viaggiare grazie delle guide per terre che un giorno vorremmo visitare

  1. Imparare nuovi termini

Spesso su i libri, soprattutto sui classici, troviamo parole che non conosciamo e diventa un buon allenamento inserirle nel nostro lessico per renderlo più forbito.

  1. Conoscere noi stessi

Può capitare che ci imbattiamo in libri che ci hanno dato tanto e che abbiamo divorato o in altri che abbiamo finito a fatica, o ancora abbandonato sul comodino a metà. In questo modo conosciamo noi stessi perché ci diamo la possibilità di scegliere e non per forza essere uguali agli altri. Ogni lettore è unico.

  1. Impara a raccontare

Se fin da bambini imparassimo a raccontare ciò che leggiamo, sarebbe un ottimo modo per allargare la nostra capacità oratoria, quando raccontiamo o leggiamo ad alta voce inseriamo l’altro nel nostro racconto.

Tutto ciò da una casetta per i libri nel bosco.

Non abbandonate i libri, regalateli per farli rivivere.

Buon Viaggio

1 commento su “LIBRI NEL BOSCO – Quando leggere è un piacere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.