COME BIANCANEVE – Riconoscere e abbattere i blocchi per star bene

L’argomento di cui palerò oggi mi preme molto perché l’ho visto in me e in molte mie clienti tantissime volte, tanto da indurmi ad organizzare un’avventura con la quale vi condurrò ad affrontare i vostri blocchi più forti e resistenti.

Parlo di blocchi in quanto questo argomento non permette a nessuno di procedere con fermezza verso la strada che tanto desidera disegnare, ma in realtà potremmo anche parlare di CONTROLLO.

Il primo argomento che ci induce a creare tali blocchi sicuramente è la rigidità di pensiero, di azione, di parola che ci autoinfliggiamo grazie alle regole che la società ci ha imposto, spesso senza permetterci di dire la nostra, attenzione perché chi ha osato abbattere le barriere imposte, spesso ha fatto la differenza. NON SERVE CONTROLLARE TUTTO E NEANCHE FARCI CONTROLLARE.

Che cosa è il controllo?

È un muro che, a volte, ci impone di non osare, non osare, non andare controcorrente in virtù di chissà quale regola, inventata dall’uomo. A volte è una barriera insormontabile che ereditiamo dalla famiglia, dalla scuola o da pregiudizi invalicabili che la società stessa ci ha aiutato a costruire.

Un passo importante da superare è quello di essere così intelligenti da disegnare la nostra realtà in base ai nostri gusti ed ideali, ma serve molto coraggio. Se non abbiamo la forza di cambiare dobbiamo decidere di seguire un percorso imposto dalla società o creato da altri per il “nostro benessere”.

Non dimenticarti che la paura non è sempre una buona consigliera, anzi in alcuni casi non ti aiuta per niente ad abbattere i blocchi, ti può far sentire in bilico e senza un paracadute. Se non puoi affrontare il tuo controllo da sola, fatti aiutare, ma soprattutto fallo un po’ per volta.

Non intendo dire che cambiare abbia necessità di molto tempo, ma sicuramente abbattere le rigidità lo ha, il pericolo è che rischi di cambiare senza farlo realmente, ovvero portandoti in valigia le tue strutture limitanti che sicuramente non ti aiuteranno a goderti il cambiamento.

Un grosso errore è osservare sempre cosa fanno gli altri prima di fare un passo verso l’abbattimento del tuo muro protettivo, non tutti siamo uguali, ognuno ragiona per il suo bene e per le sue capacità, non imitare gli altri, pensa a cosa va meglio per te, ognuno di noi è unico.

Agisci per il tuo benessere supremo, spesso ciò che ti viene proposto non va bene per tutti ma soprattutto non è sempre una certezza, avere di fronte una cosa bella che non sai esattamente da dove provenga, a volte potrebbe limitarti ma allo stesso tempo agevolarti, pensa a Biancaneve…Cosa centra? Centra perché le favole venivano scritte per aiutare gli uomini e le donne ad affrontare i demoni di un tempo ormai passato, ma a volte venivano scritte per creare delle paure verso qualche cosa che non si conosceva.

La mela di Biancaneve era affascinante, di un colore invogliante e a donarla era una signora che mai avrebbe potuto fare del male, e invece?

Invece? Se Biancaneve non avesse mangiato la mela, non avrebbe conosciuto il principe e la storia finiva in una piccola casetta nel bosco a lavare e cucinare per sette nanetti. Non c’è sicuramente una direzione giusta e una sbagliata, ma sicuramente devi agire come credi sia giusto per te.

Certo rapportato ai nostri giorni potremmo paragonare la Strega o Vecchina ai social che sempre più spesso ci ammaliano con prodotti proposti in base alle nostre ricerche, quella forse è la mela di Biancaneve, fai attenzione, forse non sei tu a decidere ma qualcuno che lo ha fatto per te. Alcune volte ciò che ci viene proposto fa esattamente al caso nostro. Decidi da sola.

Ricordati di ascoltare cosa dice la tua pancia, e non solo la tua testa, cerca dentro di te cosa ti può far stare meglio, non limitare le tue possibilità.

Non mi stancherò mai di dirti MEDITA.

Non è necessario che tu faccia tutto da sola, puoi avvalerti di diversi aiuti, anche Biancaneve non ha fatto tutto da sola, ha avuto i sette nani, il cacciatore buono e infine il suo principe che l’ha salvata.

Anche tu non fare tutto da sola, se vuoi puoi partecipare al mio corso on-line in diretta di tre incontri che farò a gennaio sulla difficoltà di lasciare andare, ovvero come affrontare il “controllo” che ci limita nelle nostre azioni e decisioni. Ricordati che è a numero chiuso.

SE IL TEMA DEL CONTROLLO TI APPARTIENE LO PUOI SCOPRIRE RISPONDENDO AD ALCUNE DOMANDE:

  1. Devi sempre avere tutto sotto controllo?
  2. Biancaneve prima di accettare la mela da una sconosciuta doveva informarsi meglio?
  3. Il cambiamento necessita di essere programmato bene prima?
  4. Ti rivedi nell’affermazione: “vorrei che qualche cosa cambiasse, ma non posso permetterlo?”
  5. Hai paura di abbattere il muro che ti ha protetto ed intrappolato?

Se hai risposto si ad almeno 3 domande allora il percorso sul controllo fa proprio per te, non lasciartelo scappare.

Come Biancaneve ha cambiato la sua vita abbattendo dei muri lo puoi fare anche tu… Non perdere l’occasione di metterti in gioco e provare a fare un piccolo passo verso di te.

Abbattiamo insieme i muri del controllo, impara a volare libera, goditi il viaggio che hai voglia di fare e non quello che qualcuno ha progettato per te in precedenza.

Alleggeriamo la zavorra insieme.

Buon Viaggio

Grazia Greppi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.