IMPARA A LASCIARE ANDARE: usa il teatro come maestro

Lasciare andare sembra facile ma non lo è per tutti, anzi mi permetto di dire che non lo è per nessuno.

Cosa intendo con lasciare andare?

Lasciare che le emozioni negative che associamo a eventi che hanno condizionato la nostra vita, possano prendere il volo. Lo so dirlo è una cosa, farlo un’altra.

Io per anni sono stata un’esperta nel trattenere le emozioni negative cercando sempre un colpevole, ma ora che ho imparato a lasciarle andare, perché fondamentalmente non mi serviva a niente tenerle, mi sento molto più leggera e posso permettermi di fare esperienze che in caso contrario mi sarei vietata.

Perché inserisco questo articolo sul lasciare andare nella rubrica del teatro e teatroterapia?

Perché la tragedia in teatro è stata portata molte volte, partendo dalla tragedia greca fino ad oggi.

Prendiamo ad esempio Medea, donna di grandi valori, che per amore ha commesso atti feroci e non ha perdonato quando si è sentita tradita. Non ha lascito andare il forte risentimento tanto da uccidere i suoi due figli pur di punire Giasone. 

Nella tragedia la donna ha sempre rappresentato l’elemento più debole ma anche il più forte, in quanto capace di provare emozioni contrastanti tra loro. Alle donne era vietata la recitazione, tanto che le parti femminili erano rappresentate da uomini, che spesso facevano a gara per poterle mettere in scena in quanto potevano capire la complicata ma fantastica sensibilità e ferocia delle donne. Donne che non erano disposte a lasciare andare il risentimento e quindi si concludeva sempre in una tragedia.

La donna rappresenta la sensibilità l’ascolto di sé, la fatica, la gioia, la maternità, il dolore e molte altre cose insieme ed è per questo che per noi donne è molto difficile lasciare andare.

La teatroterapia prende spunto da ciò che il teatro negli anni ci ha insegnato, ma si basa sulla vita reale di chi lo pratica. Questa è la grande differenza col teatro che permette all’attore di interpretare un’altra persona, sempre immedesimandosi e cercando in sé e nel suo vissuto l’ispirazione più vera.

Grazie alla teatroterapia mettiamo in scena noi stesse in contesti reali, permettendoci di capire cosa succede.

Negli ultimi 10 anni ho condotto diversi gruppi di Teatroterapia, donne con le loro tragedie ne ho viste molte, ma il filo conduttore che le ha sempre unite è stata la difficoltà di lasciare andare, e quindi di lasciarsi andare sempre per il nostro amato Controllo.

Lo so che è difficile ma ci sono strumenti validi, almeno per tentare.

Il gruppo può essere un ottimo mezzo per riconoscere i nostri blocchi e poi lavorarci sopra se ne abbiamo voglia, da sole o con il supporto di un counselor o altro terapeuta. Lavorare in gruppo inoltre crea una carica di complicità, fa sì che le cose accadano e non restino a sedimentare nella sede dove si sono comodamente depositate.

Alcuni punti fondamentali per riuscire a capire cosa dobbiamo lasciare andare sono:

  1. ACCETTA CHE STAI ANCORA CONSERVANDO EMOZIONI CHE NON TI SERVONO PIU’. 

Spesso tendiamo a trattenere emozioni che ormai non fanno più parte del nostro qui e ora, e questo perché? Perché abbiamo paura che dimenticando potremmo ripetere lo stesso errore.

  1. LASCIA ANDARE LE ESPERIENZE CHE TI HANNO SEGNATO.

Lascia che tutte le esperienze che hanno segnato il tuo cammino non restino incollate a te come un copione impolverato in una vecchia soffitta.

  1. NON PERMETTTERE A NESSUNO DI DIRTI CHE NON SEI CAPACE.

Spesso riceviamo critiche da persone a cui non abbiamo chiesto nulla, se tu pensi di riuscire nel tuo intento non farti mai condizionare da chi ti dice che sbagli. Lascia andare pure loro, se puoi, sennò ignorale.

  1. L’ARTE DEL CHISSENEFREGA è diventato il mio cavallo di battaglia, e anche quello delle donne che hanno deciso di cavalcare al mio fianco.
    È l’urlo che dovrai sempre dire ogni volta che avrai la sensazione che trattenere sia efficace. Ma a che cosa?
  2. IL DECLUTTERING. 
    Negli ultimi anni va molto di moda, arriva dal Giappone ed è un’arte antichissima. Come prima cosa pulisci i tuoi armadi (ne parleremo in un altro articolo) e butta tutto ciò che ti crea legami con situazioni dalle quali ti vuoi liberare.

Il tuo percorso è iniziato…

BUON VIAGGIO

Grazia Greppi

2 commenti su “IMPARA A LASCIARE ANDARE: usa il teatro come maestro”

  1. Bellissimo anche questo nuovo articolo.
    Grazie mille Signora Grazia per essere venuta sulla mia strada.
    Un grande abbraccio.
    Laura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.