LA MAGIA DELLO ZENZERO PER LA BELLA STAGIONE

Ciao viaggiatrici, oggi vi racconto un po’ di segreti di Naturopatia.

Mi piace l’idea che ognuna di noi possa essere autonoma con le ricette naturopatiche che arrivano dalle nostre sagge nonne e che la dea Natura ci regala.

La bella stagione sta arrivando e noi possiamo affrontarla con dei semplici rimedi, oggi ti parlerò di un olio essenziale che può aiutarti a liberarti dai tipici fastidi del periodo a cui andiamo incontro. E per ricevere una sana dose di pura energia.

All’arrivo dei primi caldi possono subentrare piccole ma fastidiose problematiche, che ti impediscono di svolgere al meglio i tuoi impegni quotidiani, quali: disturbi digestivi, indolenzimenti, tensioni muscolari, irritazioni cutanee, gambe pesanti e sensazioni di affaticamento. 

Per aiutarti in questa fastidiosa problematica puoi avvalerti dell’aromaterapia che può dare un pieno di energia e un sollievo per gran parte dei disturbi della bella stagione.

LO ZENZERO È IL PROTAGONISTA DI OGGI

Lo zenzero impiegato da millenni in Cina e in India per le sue proprietà curative e come spezia alimentare, è anche un tonico efficace, dall’azione stimolante e carminativa.

Lo zenzero è ampiamente utilizzato in cucina ormai entrato anche nella nostra cultura, ma esso ci regala anche un meraviglioso olio essenziale (OE), caratterizzato da un profumo legnoso, al tempo stesso speziato e agrumato, dal sapore caldo e piccante. Per me è meraviglioso!

LO ZENZERO È UN ALLEATO DELLA DIGESTIONE

Lo zenzero è un vero amico dell’apparato gastrointestinale. Oltre a favorire la digestione, può stimolare l’appetito e alleviare efficacemente la nausea e il mal di movimento (chinetosi). Ma anche le emicranie causate da digestioni difficili. Può aiutarti a combattere i sintomi, fastidiosi e imbarazzanti, dati da meteorismo e aerofagia, come: eruttazioni frequenti, indolenzimenti legati alla tensione addominale, gonfiore, flatulenza.

Per i gonfiori digestivi puoi mettere due gocce in una tazza di camomilla o per via interna – dietro consiglio di una figura professionale – 1 -2 gocce in un cucchiaio di miele, o di olio di oliva (bevendo poi subito un bicchiere d’acqua) per 1 -2 volte al giorno mezz’ora prima dei pasti o subito dopo. Stimola la digestione, contrasta efficacemente raffreddore e mal di gola. 

ATTENZIONE È UN ESSENZA POTENTE 

Lo zenzero potrebbe, soprattutto nelle persone sensibili, risultare irritante per lo stomaco. È bene limitare le dosi e la frequenza di assunzione, per evitare effetti indesiderati. Fai attenzione in caso di gravidanza e allattamento, ma anche se fai uso costante di farmaci e valutane l’utilizzo con il tuo medico. Io lo eviterei.

ZENZERO PER DOLORI DA SBALZI TERMICI E GONFIORI DA CALDO

La medicina tradizionale cinese MTC ritiene lo zenzero un regolatore dell’umidità del corpo. Lo puoi utilizzare in applicazioni esterne, diluito in un olio o crema vettore, per dare sollievo a infiammazioni e dolori reumatici e muscolari, legati ad esempio ad un eccesso sportivo o a uno sbalzo termico, frequente nella bella stagione.

Lo zenzero può essere prezioso anche come decongestionante venoso e linfatico, indicato in caso di vene varicose, gonfiore alle gambe e fragilità capillare. Utile anche contro gli inestetismi della cellulite: lo puoi applicare, con un leggero massaggio dal basso verso l’alto, diluendone 3 – 4 gocce in un cucchiaio di olio vegetale a scelta. Utile anche per massaggi e frizioni sul plesso solare o lungo la colonna vertebrale. Per un sollievo di tutte i disturbi citati prima, ricordati che va sempre diluito in olio vegetale o in una crema vettore non profumata. Abbinato ad una sana detox, come citato in un articolo precedente di cui ti lascio il link (https://graziagreppi.com/depurare-il-corpo-in-primavera/)

Puoi utilizzare le inalazioni energetiche di zenzero versandone 1 -2 gocce su un fazzoletto di cotone, inalando poi al bisogno. Se ti piace la casa profumata puoi avvalerti di un diffusore per ambienti alla dose di 6 – 10 gocce complessive in acqua. 

La magia dell’OE di zenzero aiuta anche a contrastare la fatica.

Stai eccedendo nei tuoi compiti? Ti senti a terra? Ti serve un po’ di forza? Lo zenzero è l’essenza indicata anche abbinata all’OE di Naiuli, di cui ti parlerò più approfonditamente in un altro articolo. Tutti parlano di energia, ma l’energia può entrare in noi stessi anche attraverso il naso. Come ricorda la tradizione yogica le NADI (ovvero le due narici) portano energia a tutto il nostro corpo e permettono che esso si ricarichi di aria pulita espellendo quella ormai sporca all’interno del nostro organismo, che spesso intasa anche i nostri pensieri. 

Spero che questi cenni di Naturopatia ti siano stati d’aiuto, ma se vuoi approfondire non esitare a contattarmi.

Buon Viaggio

Greppi Grazia Giorgia

Counselor, Naturopata e Teatroterapeuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.